il lusso sta nella capacità di comprenderlo

Andrea Corrado e Maria Giulia Accolti, co-fondatori del marchio filo.sofia hanno scelto di produrre capi in Bamboo proponendo una nuova idea di guardaroba del benessere preferendo capi pratici, sostenibili e dall’uso trasversale. 

Modificando l’approccio al consumo possiamo essere stilosi ma nello stesso tempo rispettosi del pianeta, altrimenti il greenwashing (ecologismo solo di facciata) sarà padrone assoluto. 

La sostenibilità passa dai processi di produzione ma anche dagli atteggiamenti di consumo. Maggiore consapevolezza verso i prodotti che acquistiamo, evitando l’anticonformismo, migliora il nostro benessere e quello del pianeta assicurando un futuro dignitoso.

Per Andrea e Maria Giulia la sostenibilità coinvolge il processo di produzione, di acquisto, di uso dei capi di abbigliamento:

  • la stessa t-shirt filo.sofia può essere utilizzata per occasioni casual, come underwear o per lo sport;
  • in collezione sono presenti modelli timeless in controtendenza alla moda sfuggente;
  • le t-shirt possono essere indossate più volte perché il Bamboo non consente la creazione di cattivi odori con la sudorazione;
  • utilizzare i capi in Bamboo aumenta il benessere della pelle;
  • la coltivazione del Bamboo viene effettuata prevalentemente senza l’uso di fertilizzanti chimici sintetici, pesticidi, defolianti e fertilizzanti;
  • minore utilizzo di detersivi: i lavaggi devono essere effettuati con poco detergente con l’aggiunta di aceto (no ammorbidente);
  • il nostro Bamboo è differente: il filato certificato Oeko-tex è realizzato in Europa (non esiste produzione italiana), il tessuto, i capi e la tintoria sono realizzati da noi in Toscana.

Capiamo benissimo che tutte queste caratteristiche possono sembrare illusorie per spingere le persone ad acquistare ma dopo un anno di test siamo in grado di garantire la veridicità di quanto affermiamo.

*Facebook e Instagram? preferiamo l’immagine e la comunicazione di donne e uomini che realmente hanno toccato, indossato e vivono i capi filo.sofia – non ci sono canali ufficiali.